• ASCOLTA IL TUO CUORE PER SALVARE IL TUO CERVELLO 2016

    Date: 2016.05.17 | Category: Attività | Response: 0

    Anche quest’anno A.L.I.Ce Ferrara Onlus organizza il 29 maggio 2016 dalla 9 alle 13 in Piazza Savonarola la campagna di informazione e prevenzione promossa da A.L.I.Ce Italia, volta a sensibilizzare la popolazione sull’importanza della prevenzione dell’ictus cerebrale. Il 29 maggio 2016 , in Piazza Savonarola, presso un gazebo presidiato da medici specializzati Cardiologi e Neurologi dell’ Azienda Ospedaliera Universitaria Sant Anna di Ferrara e volontari dell’Associazione, verrà distribuito materiale informativo alla popolazione sui principali fattori di rischio, come ad esempio la Fibrillazione Atriale e verranno eseguiti screening gratuiti alla popolazione. 

    ASCOLTA IL TUO CUORE PER SALVARE IL TUO CERVELLO 2016 è una delle attività rivolte alla popolazione per sensibilizzare i cittadini relativamente ai fattori di rischio dell’ictus cerebrale, tra cui la Fibrillazione Atriale, una frequente anomalia del ritmo cardiaco che è causa del 15-20% di tutti gli ictus trombo-embolici, con una prevalenza sulla popolazione italiana fra l’1% e il 2%. Questo significa che in Emilia Romagna i soggetti affetti da Fibrillazione Atriale sono circa 60.000 pazienti con un’incidenza di circa 13.000 nuovi casi all’anno.

    A.L.I.Ce Ferrara Onlus promuove l’attività di sensibilizzazione, anche per dimostrare come sia semplice prendere consapevolezza dei fattori di rischio responsabile dell’ictus, in primo luogo la Fibrillazione Atriale.

    Domenica 29 maggio, in Piazza Savonarola, sarà posizionato un gazebo, supportato da un’ambulanza di Voghiera Soccorso, dove dalle 9.00 alle 13.00 medici specializzati Cardiologi e Neurologi dell’ Azienda Ospedaliera Universitaria Sant Anna di Ferrara, oltre a volontari dell’Associazione e personale della Cooperativa Riabilitare sono a disposizione dei cittadini per distribuire materiale informativo, ed eventualmente, se emergessero necessità di approfondimenti, fornire spiegazioni ad hoc. Presso un’unità mobile, poi, verrà effettuato uno screening gratuito alla popolazione sui alcuni parametri come misurazione con uno strumento della Micrilife  per rilevazione di un’eventuale anomalia del ritmo cardiaco, ad esempio la Fibrillazione Atriale e la misurazione della pressione arteriosa, a quanti si siano sottoposti verrà consegnato un breve referto che potrà essere consegnato dai cittadini al proprio medico curante .

    L’informazione è una delle prime attività per fare prevenzione, soprattutto parlando dell’ictus – dichiara Claudio Mari, Presidente di A.L.I.Ce Ferrara – E’ importante sensibilizzare l’opinione pubblica su questo problema, perciò assumono grande importanza iniziative di divulgazione come quella a cui abbiamo dato vita”.

    “I fattori di rischio principali dell’ictus sono l’ipertensione arteriosa e la Fibrillazione Atriale – continua Mari – Entrambe assai facili da rilevare. Per quest’ultima, poi, basterebbe ogni tanto tastarsi autonomamente il polso, per rilevare un eventuale battito anomalo del cuore. In tal caso, sarà, poi, fondamentale recarsi dal proprio medico curante, che valuterà se fare approfondimenti diagnostici, ed eventualmente avviare il paziente verso un programma terapeutico. L’elemento fondamentale – conclude Mari – è ascoltare i segnali che vengono dal nostro corpo e prestare attenzione ad eventuali sintomi anomali”.

    Per esercitare misure preventive dell’ictus adeguate, in presenza di Fibrillazione Atriale, viene raccomandato un regime terapeutico attraverso una terapia anticoagulante. In Italia, tuttavia, si registra un sottotrattamento dei pazienti dovuto principalmente ai limiti della profilassi farmacologica utilizzata da oltre 50 anni (antagonisti della vitamina K), che presenta alcune difficoltà di gestione  come la necessità di frequenti controlli ematici per l’aggiustamento del dosaggio presso i centri TAO (Terapia Anticoagulante Orale), interazioni con alimenti ed altri farmaci, data l’alta variabilità di risposta inter-individuale.

    Un’alternativa efficace e sicura per la prevenzione dell’ictus è arrivata da qualche anno grazie ai Nuovi Anticoagulanti Orali più maneggevoli e sicuri, in grado di venire incontro alle esigenze di medici e pazienti. Questa nuova categoria farmacologica non richiede controlli ematici costanti, hanno scarsissime probabilità di interazioni con alimenti e altri farmaci, sono somministrati a dosaggio fisso e presentano un ridotto rischio di emorragie cerebrali rispetto alla terapia tradizionale.

    La terapia anticoagulante per la profilassi della Fibrillazione Atriale, è molto efficace e può abbattere il rischio di ictus di oltre i 2/3.  Ora, poi, che sono entrati nella pratica clinica i Novi Anticoagulanti Orali tutto ciò diventa di più facile gestione.

    “Per rendere più incisivi questi  messaggi Neurologi e Cardiologi esperti  intervengono a fianco di ALICE per  promuovere azioni di  prevenzione che rimane una formidabile arma contro l’ictus. Sapere che la FA ha un ruolo determinante in una elevata percentuale di Ictus ischemici, che la sua frequenza aumenta con l’età, che è importante arrivare alla sua diagnosi prima possibile, che i cittadini possono contribuire al suo riconoscimento  anche attraverso semplici azioni come controllare il proprio polso e la sua regolarità, sono i contenuti della iniziativa di Ferrara – ha dichiarato la Professoressa Maria Rosaria Tola, Vice Presidente di A.L.I.Ce Ferrara e responsabile del Comitato scientifico dell’Associazione Ferrarese – Questa occasione è anche una grande opportunità per divulgare la conoscenza acquisita grazie agli importanti contributi della ricerca, compresi i recenti sviluppi nella terapia con  i nuovi anticoagulanti  orali come alternativa alla terapia “storica” nella prevenzione dell’ictus in presenza di fibrillazione atriale, che ha modificato profondamente la storia naturale dell’ictus e ha determinato un impatto significativo nella vita delle persone. Siamo certi – conclude la Professoressa Tola – che il cammino iniziato con ALICE,  attraverso queste campagne di educazione alla prevenzione, ci aiuti a raggiungere l’ambito traguardo di aiutare le persone a prolungare e migliorare la qualità della vita. Questo obiettivo è raggiungibile solo se  professionisti, associazioni dei malati, associazioni di volontariato si mobilitano per stabilire insieme ai cittadini quelle  azioni  che oggi sappiamo essere fondamentali per prevenire e curare l’ictus.”ascolta-il-tuo-cuore-per-salvare-il-tuo-cervello-2016-A5-fronte-aa

  • ASCOLTA IL TUO CUORE PER SALVARE IL TUO CERVELLO 2016 – 29 maggio 2016 Piazza Savonarola Ferrara

    Date: 2016.05.04 | Category: Attività | Response: 0

    ascolta-il-tuo-cuore-per-salvare-il-tuo-cervello-2016-A5-fronte-aa

    Nel mese dedicato all’Ictus, I volontari di A.L.I.Ce Ferrara Onlus (Associazione Lotta all’Ictus Cerebrale)  in collaborazione con Personale Medico Altamente Specializzato (Neurologi e Cardiologi dell’ Azienda Ospedaliera Universitaria di Ferrara) oltre a infermieri dedicati organizza : Ascolta il tuo Cuore per salvare il Tuo Cervello, come riconoscere con gesti semplici la FIBRILLAZIONE ATRIALE – DOMENICA 29 MAGGIO 2016  dalle 9 alle 13, in Piazza Savonarola a Ferrara verrà effettuata GRATUITAMENTE  a quanti lo richiedessero la ANALISI VALUTATIVA della FIBRILLAZIONE ATRIALE.

    Al termine di questa brevissima e non invasiva analisi verrà consegnata, firmata dallo specialista, una breve diagnosi che il paziente potrà consegnare a propria discrezione al medico curante.

    Attraverso gesti semplici chiunque può imparare a conoscere e prevenire uno dei maggiori fattori di rischio di ICTUS: LA FIBRILLAZIONE ATRIALE Il più comune disordine del ritmo cardiaco ed il più importante FATTORE DI RISCHIO per l’ICTUS.

    I pazienti con fattore FIBRILLAZIONE ATRIALE hanno fattore di rischio Ictus 5 volte superiore a quelli che non hanno fibrillazione atriale.

    La verifica della Fibrillazione Atriale è un fondamentale supporto per il Medico di Base che potrà così attuare quanto in suo possesso per effettuare i migliori trattamenti.

    Con il Patrocinio di: AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA DI  FERRARA – AZIENDA SANITARIA LOCALE DI FERRARA– COMUNE DI FERRARA ASSESSORATO ALLA SANITA’- E LA COLLABORAZIONE DI VOGHIERA SOCCORSO – CASA DI CURA QUISISANA E COOPERATIVA RIABILITARE

     l’iniziativa è: gratuita

  • ICTUS IERI e OGGI CONVEGNO NAZIONALE A.L.I.Ce.ITALIA a Ferrara 16 Aprile 2016

    Date: 2016.01.29 | Category: Attività | Response: 0

    Ictus: ieri e oggi. E’ questo il tema del Convegno Nazionale di ALICe Italia – Associazione per la Lotta all’Ictus Cerebrale -, organizzato con il contributo di ALICe Ferrara Onlus, che si terrà a Ferrara sabato 16 aprile con inizio alle 8.30 presso l’Auditorium del Complesso Santa Lucia dell’Università di Ferrara, in Via Ariosto 35.

    L’ictus cerebrale rimane ancora una condizione morbosa ad alta mortalità, disabilità e frequenza di recidive, anche se sicuramente i nuovi approcci diagnostici e terapeutici, la riabilitazione specifica e le campagne educazionali sulla prevenzione primaria e secondaria, in associazione ad una assistenza sanitaria mirata in strutture dedicate da parte di team consapevoli, hanno migliorato di molto la prognosi.

    Nel Convegno saranno analizzati, in una sorta di story-telling, il passato, il presente e quale futuro possibile nella diagnosi e trattamento della malattia cerebrovascolare acuta senza tralasciarne i costi sociali ed economici.

    Trattandosi di una iniziativa di Associazione Onlus, la riunione è indirizzata a tutti i cittadini interessati a questa patologia, per comunicarne con termini semplici e comprensibili i progressi più recenti fatti nella diagnosi e nel trattamento.

    Durante il Convegno i Presidenti delle venti Associazioni Regionali aderenti ad ALICe Italia esporranno gli sviluppi delle loro rispettive organizzazioni provinciali e le prospettive future.

    Infine, ma non meno importante, si terrà una Tavola Rotonda sul confronto tra due realtà di cura, quella canadese e la emiliano – romagnola.

    Il Convegno ha il Patrocinio dell’Università di Ferrara, Comune di Ferrara, AOU e ASL di Ferrara, e Città del Ragazzo.

    Programma-convegno-2016--definitivo
    
  • PARLIAMONE TRA NOI … GRUPPO DI AUTO MUTUO AIUTO

    Date: 2016.01.19 | Category: Attività | Response: 0

    Abbiamo deciso di organizzare questo GRUPPO di AUTO MUTUO AIUTO finalizzato a quanti stiano vivendo il terribile periodo del famigliare malato di ICTUS.

    Verranno fatti alcuni incontri, tra noi, uno al mese, durante i quali ci scambieremo le nostre opinioni, successi, frustrazioni, problemi in  modo da condividere i risultati e migliorare il nostro tenere di vita in supporto ai nostri malati

    Gli incontri saranno

    presso Cittadella San Rocco ex Ospedale Sant Anna C.so Giovecca 203 – Ferrara piano ammezzato dell’ex Pediatria dalle 16 alle 18

    15 Febbraio 2016 aula B – 14 Marzo 2016 aula B – 18 Aprile 2016 aula A  – 16 Maggio 2016 aula B –  13 Giugno 2016 aula B


    locandina gruppo auto aiuto fronte
    Il gruppo serve a:

     Informare sulla gestione di varie problematiche che i famigliari incontrano nell’assistere una persona colpita da ictus

     Formare i partecipanti sulla gestione delle proprie emozioni, della comunicazione e del tempo per sé in una famiglia in cui sia presente una persona da assistere

     Sostenere le persone nei momenti di difficoltà emotiva favorendo l’espressione delle risorse e delle abilità utili ad “imparare ad aiutarsi”

    Perché un GRUPPO di AUTO – MUTUO AIUTO?

    L’ictus rappresenta un evento traumatico non solo per la persona che ne è colpita ma anche per i suoi famigliari. 

    All’improvviso, tutto cambia e il dolore, la responsabilità, i dubbi, le paure del “non essere in grado di prendersi cura” di un proprio caro in stato di sofferenza possono diventare un carico emotivo molto difficile, soprattutto se affrontato in solitudine. Ecco che allora può essere molto utile poter trovare uno spazio di ASCOLTO, INFORMAZIONE, CONFRONTO con esperti e altri famigliari nel quale ricevere SOSTEGNO e FORMAZIONE

    Chi può partecipare? Al gruppo possono partecipare tutti “caregiver” famigliari, ovvero parenti e/o amici che assistono, si occupano di persone colpite da Ictus o semplicemente vivono con loro e sentono la necessità di parlare, confrontarsi, ricevere sostegno emotivo e sanitario.
  • ICTUS E DONNA NUOVI SCENARI – giornata mondiale Ictus dedicata alla donna

    Date: 2015.10.06 | Category: Attività | Response: 0

    29 OTTOBRE 2015 presso la sala Estense a Ferrara dalle 13,30 alle 20

    Relatori: Prof.ssa Rosanna Abate – Dott. Paolo Albani – Dott. Cristiano Azzini – Prof. Nino Basaglia – Dott. Alessandro De Vito – Prof.ssa Maura Pugliatti – Dott. Vittorio Rispoli – Dott.ssa Debora Romano – Dott. Andrea Saletti – Dott.ssa Cristina Tarabbia – Prof. Maria Rosa Tolo – Dott. ssa ValeriaTugoli

    L’Ictus rappresenta un problema di sanità pubblica, sempre più rilevante specie per la donna.

    Nonostante l’incidenza dell’Ictus sia maggiore e più precoce nell’uomo fino ad 85 anni, le donne muoiono di più, presentano un elevato lifetime risk ed una alta probabilità di secondo evento ischemico nei 5 anni successivi al primo attacco.

    La longevità femminile e la conseguente co-morbidità non spiegano da sole i dati epidemiologici. Infatti la patologia sta diventando sempre più diffusa anche nelle donne più giovani gravate sia dalla maggiore incidenza e pericolosità di alcuni “classici” fattori di rischio, sia dal crescente impatto di fattori di rischio emergenti psicosociali, sia da ulteriori condizioni esclusive di rischio legate alla vita produttiva, alle patologie ostetriche, endocrino-ginecologiche e alle terapie ormonali.

    La conoscenza approfondita da parte dei sanitari della risposta peculiare femminile ai trattamenti medici chirurgici potrebbe affinare la gestione dell’ictus della donna, la programmazione dei progetti riabilitativi integrati e migliorare il livello assistenziale in termini di appropriatezza di cure e walfare locandinaIctus-e-donna

  • A.L.I.Ce. Ferrara Onlus con scuola Vitali per SFILATA TREPPONTI A COMACCHIO 7 AGOSTO 2015 ore 21

    Date: 2015.07.22 | Category: Attività | Response: 0

    Nella splendida e suggestiva cornice dei Trepponti A.L.ICe Ferrara Onlus Patrocinatore della meravigliosa sfilata della Scuola Vitali di Ferrara.

    Un evento emozionante che ricorderete ……… vi aspettiamo
    11205990_10206192067393247_2870490214202186710_n

  • ASCOLTA IL TUO CUORE PER SALVARE IL TUO CERVELLO 2015

    Date: 2015.05.19 | Category: Attività | Response: 0

    ASCOLTA IL TUO CUORE PER SALVARE IL TUO CERVELLO SABATO 23 Maggio 2015 dalle 9 alle 13, in Piazza Savonarola FERRARA

    Nel mese dedicato all’ Ictus, I volontari di A.L.I.Ce Ferrara Onlus (Associazione Lotta all’Ictus Cerebrale)  in collaborazione con Personale Medico Altamente Specializzato (Neurologi e Cardiologi dell’ Azienda Ospedaliera Universitaria di Ferrara) oltre a infermieri dedicati organizza : Ascolta il tuo Cuore per salvare il Tuo Cervello, come riconoscere con gesti semplici la FIBRILLAZIONE ATRIALE – SABATO 23 Maggio 2015 dalle 9 alle 13, in Piazza Savonarola a Ferrara verrà effettuata GRATUITAMENTE  a quanti lo richiedessero la ANALISI VALUATIVA della FIBRILLAZIONE ATRIALE.

    Al termine di questa brevissima e non invasiva analisi verrà consegnata, firmata dallo specialista, una breve diagnosi che il paziente potrà consegnare a propria discrezione al medico curante.

    Attraverso gesti semplici chiunque può imparare a conoscere e prevenire uno dei maggiori fattori di rischio di ICTUS: LA FIBRILLAZIONE ATRIALE Il più comune disordine del ritmo cardiaco ed il più importante FATTORE DI RISCHIO per l’ICTUS.

    I pazienti con fattore FIBRILLAZIONE ATRIALE hanno fattore di rischio Ictus 5 volte superiore a quelli che non hanno fibrillazione atriale.

    La verifica della Fibrillazione Atriale è un fondamentale supporto per il Medico di Base che potrà così attuare quanto in suo possesso per effettuare i migliori trattamenti.

    Con il Patrocinio di: AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA DI  FERRARA – AZIENDA SANITARIA LOCALE DI FERRARA– COMUNE DI FERRARA ASSESSORATO ALLA SANITA’- E LA COLLABORAZIONE DI VOGHIERA SOCCORSO E COOPERATIVA RIABILITARE

  • Mostra Fotografica Emozioni

    Date: 2015.01.30 | Category: Altro, Attività | Response: 0

    progetto per ALICEDEFINITIVO 10x21 F

     

    Alice Ferrara Onlus Associazione Lotta all’Ictus Cerebrale (www.aliceferrara.org – https://www.facebook.com/alice.ferraraonlus)

    in collaborazione con il gruppo  FB FOTOGRAFIA PER PASSIONE (https://www.facebook.com/groups/Photo.Zucco)

    organizza DAL 5 all’8 MARZO 2015  dalle 16,00 all 21 presso la Sala Boldini in via Previati 18 a Ferrara un mostra Fotografica collettiva dal titolo EMOZIONI.

    Saranno esposte circa 120 fotografie di appassionati fotografi professionisti e non.

    Inaugurazione il 5 marzo alle ore 18,30.

    Ingresso Libero

     

  • Ascolta il tuo cuore per salvare il tuo cervello 7 giugno 2014 ore 9/13 Piazza Castello Ferrara

    Date: 2014.05.19 | Category: Attività | Response: 0

    7 GIUGNO 2014 DALLE 9 ALLE 13 PIAZZA CASTELLO FERRARA

    GIORNATA DI INFORMAZIONE SULLA FIBRILLAZIONE ATRIALE

    Ascolta il tuo cuore per salvare il tuo cervello 7 giugno 2014 ore 9/13 Piazza Castello Ferrara:
    – è un progetto di A.L.I.Ce. Italia in concomitanza con altre città in Italia
    – coinvolge Neurologi, Cardiologi Associazione A.L.I.Ce Ferrara onlus.
    – il progetto per sensibilizzare l’opinione pubblica (senza allarmarla) per riconoscere ai primi sintomi la FIBRILLAZIONE ATRIALE
    come si svolge:
    – Sabato 7 giugno 2014 in piazza Castello a Ferrara dalle 9 alle 13
    – presenti Neurologi e Cardiologi Infermieri e Volontari
    – 1 Gazebo e un’ambulanza di Voghiera Soccorso
    – medici specializzati spigheranno alle persone come riconoscere su se stessi i sintomi della fibrillazione atriale.
    – L’ambulanza, oltre a dare un’effetto impattante, servirà per eventuali ulteriori analisi (Elettrocardiogramma ecc.)
    – tutto nella massima riservatezza e professionalità.

  • Punto D’Ascolto presso l’Ospedale S. Anna di Cona

    Date: 2014.03.22 | Category: Attività | Response: 0

    Operativo da venerdì 21 marzo 2014 IL PUNTO DI ASCOLTO 

    Il 2014 sarà un anno particolarmente attivo per Alice Ferrara che inaugurerà venerdì 21 marzo il punto d’ascolto, presso l’area accoglienza dell’Arcispedale S.Anna di Cona (ingresso 1 degenze – stanza T 45-24).

    Tutti i venerdì, dalle 13 alle 15.30 i volontari di Alice saranno a disposizione per incontrare, anche telefonicamente allo tel. 0532 239070, quanti desiderino un supporto e informazioni nel difficile momento di reinserimento sociale post-ospedaliero a seguito di ictus, oltre a fornire utili indicazioni sui sintomi e la prevenzione della malattia.

    brochure Punto d'ascolto